Mars (2023)

2h 15min   |   Language   |  Producer  Director 

I'm a paragraph. Click here to add your own text and edit me. It’s easy. Just click “Edit Text” or double click me to add your own content and make changes to the font.

 

Feel free to drag and drop me anywhere you like on your page. I’m a great place for you to tell a story and let your users know a little more about you.

Il futuro della democrazia

Siamo un’umanità immersa in un ecosistema digitale. La nostra cittadinanza diventa digitale perché siamo nello stesso momento cittadini fisici e cittadini di un mondo aumentato dal digitale.

Il futuro della democrazia è quello che la democrazia riuscirà a diventare evolvendo di fronte alle sfide enormi che sta affrontando.

La democrazia diretta, nel senso più semplice del termine, è il modo con il quale si sviluppa la consapevolezza del singolo cittadino. La democrazia diretta è la discussione nelle piazze, la discussione in famiglia, la discussione nel condominio; è un atto concreto, da cui partono le forme principali di consapevolezza che diventano poi istanze, bisogni, richieste.

Invece, se per democrazia diretta intendiamo la possibilità di influenzare decisioni collettive attraverso l’utilizzo di una rete digitale che possa connettere tutti per ogni singola decisione, è probabilmente un’idea astratta. Ciò che però può diventare molto interessante è la partecipazione alla deliberazione che precede le votazioni di tutti coloro che conoscono bene quel dato argomento. La deliberazione essendo il momento nel quale i cittadini dicono quello che è bene e quello che è male che si soppesano i pro e i contro tutti quelli che sanno qualcosa dovrebbero partecipare assolutamente. Fondamentale nella fase di deliberazione è avere un sistema di informazione migliore di quello che abbiamo adesso.

Alla fine di questo processo, qualcuno deciderà votando. Questo aspetto è relativamente meno importante se l’argomento sul quale si vota è stato ben “partecipato” durante la fase di deliberazione.

Luca

De Biase

Giornalista e saggista italiano. Laureato in Economia all'Università Bocconi di Milano, si è formato come storico all'École des hautes études en sciences sociales di Parigi e ha condotto le prime ricerche all'Archivio di Stato di Venezia. 
Come giornalista si occupa di innovazione tecnologica e prospettive sociali ed economiche dei nuovi media ed ha scritto per diversi giornali: ItaliaOggi, Mondo Economico, Fortune Italia, Espansione, Panorama, The Industry Standard, Problemi dell'Informazione, Corriere della Sera, l'Espresso, La Stampa e Il Sole 24 Ore. 

 

Copyright © 2018 www.rousseauopenacademy.com - Info: openday@associazionerousseau.it

I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons | Privacy Policy

  • Instagram Associazione Rousseau
  • YouTube Associazione Rousseau
  • Facebook Associazione Rousseau
  • Twitter Associazione Rousseau
Rousseau Open Academy

Seguici sui

Social